Calendario lunare: che influenza ha sul parto e la gravidanza?

La luna da sempre suscita un grande fascino nella vita dell’uomo. Sarà per questo che il calendario lunare e il parto hanno trovato un punto d’incontro. Il fatto che la luna si mostri in maniera differente, durante il passare dei giorni, determina infatti supposizioni, studi ma anche ipotesi, le quali possono però rivelarsi più o meno verificabili. Una cosa va detta: non si può parlare ancora di certezze. 

Il calendario lunare e le tradizioni 

In particolare, le fasi lunari vengono da secoli collegate alle raccolte nei campi e alla crescita delle piante. Il rapporto tra la luna e l’agricoltura ha radici molto antiche. Ad esempio, c’è chi ritiene che la semina debba avvenire durante le fasi di luna calante, in quanto la terra è ritenuta più ricettiva. Ciò nonostante però, l’effettiva influenza della luna sulla semina non ha ancora avuto riscontri scientifici. 

Un altro rapporto con le fasi lunari è quello che si imputa invece al ciclo mestruale. Si ritiene, pur senza alcun fondamento oggettivo, che la luna possa influenzare i cambiamenti ormonali e possa quindi incidere anche sulle reazioni fisiche ed emotive della donna, durante il periodo dell’ovulazione.

A questo punto allora, va sottolineato, che si parla di influenza del calendario lunare sul parto mantenendo sempre un’oscillazione, tra leggenda popolare e ipotesi scientifica. In definitiva, fino a che punto dovremmo crederci?

Cosa si intende con calendario lunare per il parto

Innanzitutto è bene chiarire che cosa si intende con il calendario lunare che vorremmo associare al parto. In pratica, si fa riferimento alle fasi del ciclo che compie la luna. Queste dipendono dalla posizione che la terra e il sole hanno nei confronti della luna stessa. Infatti, siamo in grado di vedere una parte della luna oppure tutto il lato a nostro favore, in base a come i raggi del sole colpiscono la superficie del satellite. 

In concreto, si parla di:

  • Luna piena: quando siamo in grado di vedere tutta la faccia della luna. Si trova in una posizione opposta a quella che la terra ha nei confronti del sole;
  • Luna crescente: quando la parte illuminata dai raggi del sole si trova a ponente;
  • Luna calante: quando la parte illuminata è a forma di C;

Dunque, una volta stabilite quali sono le fasi principali del calendario lunare, passiamo a fare chiarezza sul suo rapporto con la gravidanza.

Si narra, che se il concepimento avviene durante la luna crescente, il nascituro sarà maschio. Se invece si verifica durante la luna calante, allora sarà femmina. Oppure, chi avrà concepito il nascituro nei giorni di luna nuova potrebbe partorire prima del previsto. Inoltre, si tende a credere che durante la nuova fase lunare, quindi quando la luna è momentaneamente oscurata, si verifichino più nascite. Ma tutto ciò sarà vero?

E’ doveroso affermare che evidenze scientifiche a sostegno di simili dichiarazioni non ve ne sono. Però, è anche possibile registrare un maggior numero di nascituri in corrispondenza di specifiche fasi lunari. Il fatto è capire se tali dati siano realmente collegabili alla luna che compie il suo ciclo oppure siano da imputare ad altri fattori.

Perché il calendario lunare dovrebbe influenzare il parto

Il rapporto tra calendario lunare e parto non nasce comunque dal nulla. E’ provato che la luna eserciti una forza gravitazionale sulla Terra, andando ad influenzare le maree. E’ a partire proprio da questo assunto, che sono sorte le numerose considerazioni circa l’influenza del calendario lunare in gravidanza. 

In effetti, il 65% del corpo di una persona è costituito da acqua. Inoltre, il feto è immerso nel liquido amniotico. Tali evidenze dunque hanno alimentato la possibilità di un rapporto tra calendario lunare e parto. A livello scientifico però non è stato accertato nulla, quindi potremmo parlarne soltanto come ipotesi.

E’ indubbio comunque che la luna offra un fascino legato a qualcosa di magico. Probabilmente perché ha la capacità di rigenerarsi ogni mese. E forse, sono proprio questi i veri motivi che creano il legame con il tempo della gravidanza. 

In verità, associare il parto alla luna allude al passaggio reale dal buio alla luce. Esattamente come la nascita e il parto, che conducono il piccolo alla luce della vita.

Ti è piaciuto il nostro articolo? Condividilo 🙂

Lascia un commento

Leggi anche...