Come vestire i neonati in inverno: ecco quale abbigliamento scegliere

L’abbigliamento per neonati da inverno non è semplice da scegliere. Oltre alla temperatura, i neogenitori devono pensare all’età del piccolo, a che ora stanno uscendo (le ore della sera o della notte sono più fredde) e come comportarsi quando si è fuori di casa. Come vestire i neonati in inverno e quale abbigliamento scegliere? Ecco i nostri consigli!

Come vestire un neonato i primi giorni di vita

Nei primi giorni di vita, molte mamme evitano di far uscire il piccolo se non è necessario. In realtà, per i bambini, anche molto piccoli, uscire è fondamentale, perché si sviluppano le difese immunitarie. Come precauzione, in inverno il piccolo dovrebbe uscire nelle ore più calde della giornata.

Quando c’è molto vento, conviene mettere una cuffietta o un cappellino. Le scarpine non servono nei primi giorni di vita, ma il piccolo può indossare una tuta imbottita. Non conviene usare coperte, perché i passeggini sono già una copertura termica per il piccolo.

Se il piccolo entra in un negozio con la mamma, per evitare lo sbalzo di temperatura, conviene sbottonargli la tutina. Le carrozzine hanno dei para-pioggia, che bastano per proteggerlo.

In generale, conviene usare la tutina sopra i vestiti e utilizzare materiali naturali come:

  • lana
  • cotone
  • seta.

I sacchi imbottiti oggi danno al piccolo anche la possibilità di muoversi agevolmente.

Come vestire un bimbo di 6 mesi in inverno

L’abbigliamento invernale per neonati cambia velocemente nel corso della vita. Nei primi mesi di vita del piccolo, si deve usare la regola a cipolla. Cioè, come si fa quando si è in vacanza, gli strati più a contatto con la pelle devono essere più leggeri. Poi, via via, si aumenta di spessore lo strato in base al clima esterno (senza esagerare, il piccolo deve anche respirare!). Gli strati necessari sono:

  1. body interno in cotone
  2. calzine
  3. magliettina e pantaloni o tuta
  4. cappotto.

A sei mesi, le scarpine si possono mettere. Quando si va nei negozi, si può togliere il cappottino, altrimenti, se il piccolo ha freddo, si possono portare sciarpina e guanti.

Si deve anche ricordare che i neonati sentono il freddo e il caldo prima degli adulti.

Come vestire un neonato in inverno per uscire

Per uscire, tutto dipende dall’età del piccolo. Infatti, tra i 6 mesi e un anno di vita, il neonato può avere l’idea di muoversi in giro e questo non è possibile, anche se si può comprendere la sua voglia di esplorare.

Conviene tenerlo in braccio, per fargli vedere meglio il mondo, mentre si porta il passeggino o si sta aspettando in fila. Il passeggino deve essere più resistente, ma anche l’abbigliamento per neonati in inverno deve essere comodo e in linea con le esigenze del bambino.

Quindi, il piccolo si veste a strati, partendo dall’intimo e passando poi alla maglia in cotone (in commercio per i piccoli ci sono quelle invernali anche), dei pantaloni comodi di velluto o di jeans elasticizzato e delle scarpe comode.

Ci sono dei brand specializzati nell’abbigliamento per neonato. Quali sono?

  • Brevi
  • Chicco
  • Anex
  • Alondra
  • Belleli
  • Cam
  • Cuoricini
  • Inglesina
  • Mam

Questi brand si possono trovare in negozi specializzati di abbigliamento per i neonati, oppure in negozi con il nome dell’azienda. Infine, ci sono i negozi online, dove si possono trovare schede tecniche e tutte le informazioni sulla qualità e le certificazioni dei prodotti.

Come vestire un neonato di notte in inverno

Si sconsiglia di far uscire un neonato di notte, soprattutto in inverno. Può succedere, però, di non sapere a chi lasciarlo, oppure che il piccolo pianga e l’unico modo per calmarlo sia un giro in auto in piena notte.

In inverno e di notte, in alcune regioni le temperature scendono a diversi gradi sotto zero. Quindi, cosa serve al tuo piccolo?

  • Un body caldo
  • Un pigiama caldo
  • Un sacco a pelo over pigiama

Conviene portare il piccolo in auto con un seggiolino adatto. Per i neonati davvero molto piccoli, ci sono sul mercato dei seggiolini che somigliano a una culla. I neonati più grandi, invece, sono in posizione seduta.

Poi, serve anche una copertina. Tra la copertina e il cappotto, conviene preferire la copertina per i più grandi e il cappotto per i più piccoli quando si è in auto. Il motivo è semplice: nei primi mesi di vita il piccolo può rischiare di soffocare se avvolto in troppe coperte, anche se questo stile “avvolto” lo porta a rilassarsi.

A casa, invece, si può usare una copertina, solo se di piccole dimensioni e da tenere in mano, non per avvolgerlo, sempre per il rischio di soffocamento.

Abbigliamento neonato consigli: come scegliere?

Per scegliere l’abbigliamento neonati inverno, quali sono le cose a cui fare attenzione?

  • Tessuti e materiali. Quando si sceglie l’abbigliamento per neonati e bambini, è importante verificare che i tessuti siano resistenti, atossici e anallergici. I vestiti dei neonati devono resistere ai movimenti del piccolo, alle macchie e non devono causare dermatiti e problemi vari. Per questo, conviene scegliere fibre vegetali rispetto a quelle sintetiche e cambiare subito tessuto dell’abbigliamento se il piccolo inizia a grattarsi. Il cotone, il lino e la seta di solito sono ben tollerati, ma si devono verificare anche gli altri tessuti.
  • Certificazioni e garanzie. Ci sono delle certificazioni e delle garanzie che il produttore deve fornire. L’abbigliamento si può igienizzare al 100%? Le fibre sono naturali? Rispetta le normative italiane ed europee? Di solito, dietro ai marchi importanti ci sono anche questi controlli.
  • Come si lava. Pochi ci fanno caso, ma i capi dei neonati vanno igienizzati e lavati più volte. Qual è la temperatura necessaria per pulire a fondo questi capi? Queste indicazioni si trovano anche sulle etichette del prodotto e nelle schede tecniche.
  • Rapporto qualità/prezzo. I genitori devono anche fare i conti con il prezzo. In generale, i capi per un neonato possono arrivare anche tra i 20 e i 50 euro (basti pensare ai cappotti per bambini), ma i piccoli crescono molto in fretta. Ci sono due soluzioni per risolverla: scegliere capi nuovi e poi rivenderli all’usato quando non servono più, oppure andare direttamente all’usato e cambiare gli abiti con quelli che al momento servono al piccolo.

In ogni caso, l’abbigliamento per neonati si cambia continuamente e, ogni 2 mesi, conviene fare una pulizia e vedere cosa va al cucciolo e cosa no. Conviene scegliere gli abiti per i primi 2 mesi del piccolo prima che nasca, così saranno a portata di mano quando nascerà.

Come riconoscere se il neonato ha freddo

Come capire se il piccolo ha freddo? Tra le cose da portare, si dovrebbe avere nella borsa sempre una copertina, da usare in caso di necessità. Se il viso è a macchie rosse e bianche, ha freddo. Se, invece, è tutto arrossato, ha caldo.

Ti è piaciuto il nostro articolo? Condividilo 🙂

Lascia un commento

Leggi anche...