Dimagrire in gravidanza: è possibile perdere peso nei 9 mesi?

Perdere peso in gravidanza è possibile? Ci sono dei casi in cui sarebbe preferibile che la futura mamma perdesse qualche chilo mentre in altre situazioni sarebbe da evitare. Ecco tutto quello che bisogna sapere.

Perdere peso in gravidanza è possibile?

La perdita di peso in gravidanza è nella maggior parte dei casi un discorso che riguarda prettamente la mamma. In alcuni casi entra in gioco il ginecologo di fiducia che deve monitorare il peso e l’aumento dello stesso durante i nove mesi.

Ogni soggetto si differenzia da un altro, tanto da vivere la propria gestazione in maniera totalmente autonoma anche in merito ad alimentazione e peso. Quando si scopre di aspettare un bambino è bene rivolgersi subito ad un medico professionista, non solo per tutto quanto quello che bisogna affrontare ma anche in merito all’alimentazione. Quest’ultima deve sempre essere sana – bilanciata – garantire un apporto corretto di elementi al feto senza però ritrovarsi con dei chili di troppo.

Ci sono anche donne che hanno un peso in eccesso già dal primo mese di gravidanza, per questo motivo perdere qualche chilo è consigliato per non avere dei problemi durante la gestione e parto.

C’è da fare una precisazione molto importante, ovvero la differenza tra sovrappeso e obesità: nel primo caso è importante seguire un regime alimentare ad hoc mentre nel secondo si parla di una condizione patologica da tenere sotto controllo durante tutti i nove mesi. 

Dimagrire in gravidanza, quali sono i rischi?

L’eccesso di peso durante i nove mesi di gravidanza può comportare alcuni rischi, per questo motivo dimagrire (di pochi chili) sarebbe ottimale per evitare:

  • Un taglio cesareo perché il grasso addominale impedisce al feto di poter nascere in maniera naturale
  • Tutte le complicazioni che possono insorgere durante la gravidanza, come aumento della pressione o manifestazione/peggioramento del diabete
  • Sofferenza del feto
  • Incontinenza urinaria e possibili tromboembolie dopo il parto

Questo non significa che durante la gravidanza una donna debba iniziare un regime di dieta dimagrante, perché non è il momento adatto. Il fisico durante i nove mesi deve sostenere un grande cambiamento nonché uno stress non indifferente. È il medico professionista che decide se una futura mamma dovrà adottare un regime alimentare differente, per la perdita di qualche chilo, trovando un equilibrio più che corretto tra i benefici e tutti i rischi che ci possono essere. 

La futura mamma non dovrà quindi prendere decisioni in merito ad una dieta dimagrante autonoma: il fai da te non è consigliato in condizioni normali, tanto meno in gravidanza. 

Regole per perdere peso in gravidanza

Come anticipato perdere peso in gravidanza è possibile ma solo stretto controllo medico. Le regole da seguire durante la gravidanza portano ad un mantenimento del peso, in maniera sana ed equilibrata.

“La donna deve mangiare per due” è una frase che si sente spesso durante i nove mesi, ma è bene evidenziare che la presenza del feto non deve comportare l’aumento di calorie. Nel caso in cui una donna segua un regime alimentare ipocalorico, durante i nove mesi è consigliato una percentuale corretta di tutti gli elementi per il fabbisogno dell’organismo e sviluppo corretto del feto:

  • Calcio
  • Fosforo
  • Sali minerali in generale
  • Vitamine
  • Proteine

Durante la gravidanza è anche indicato fare attività fisica per mantenere il peso e per svagare la mente. Lo sport consente di bruciare le calorie in eccesso, stimolare la circolazione e adottare una posizione corretta del corpo soprattutto mentre la pancia cresce. Ridurre le calorie significa eliminare il tessuto adiposo, ma lo sport è fondamentale per alleviare mal di schiena – gambe gonfie o altri piccoli fastidi che possono insorgere. 
Evitare di intraprendere sport pesanti, optando per lo yoga e ginnastica dolce mirata proprio alla gravidanza.

Ti è piaciuto il nostro articolo? Condividilo 🙂

Lascia un commento

Leggi anche...